III edizione

Dedicato a Giuliano

Pubblicato il 10 dicembre 2004Il Resto Del Carlino

Lettera per il teatro Julianeo

Caro Carlino,
desidero approfittare dello spazio e dell'interessamento, dimostrati dal vostro giornale nei confronti della cultura in tante altre occasioni, per commentare la notizia, apparsa qualche giorno addietro, sulla donazione alla nostra città di uno spazio teatrale "Il Julianeo" che l'architetto Flavio Baroni avrebbe intenzione di realizzare in memoria del figlio Giuliano, tragicamente mancato in un incidente d'auto.

Conosco da tanti anni Flavio, siamo stati compagni di banco e nel tempo l'amicizia è sempre rimasta, confortata da interessi culturali reciproci, da lunghe conversazioni durante le quali osservavo i suoi progetti e lo ascoltavo ammirando la profonda libertà di pensiero e la sua indipendenza da schemi o accademie.

Ho visto il progetto del teatro dedicato a Giuliano, e mi ha colpito, al di là dell'emozione, la delicatezza delle forme architettoniche, come una vela protesa verso gli spazi del cielo, modernissimo e nello stesso tempo classicissimo…

Un vero spazio teatrale che ci riporta verso dimensioni purtroppo perdute: teatro greco, la ritualità, la partecipazione della cittadinanza, la catarsi, l'arte che supera la morte e l'oblio. Flavio dona alla città un progetto così importante, lo realizzerebbe personalmente, impegnando risorse economiche proprie e chiede solo che il Comune metta a disposizione il terreno sito in fondo a via Bologna.

Nessuno lo ha ascoltato, neppure il sindaco ha avuto la gentilezza di riceverlo.
Purtroppo la notizia si commenta da sola…credo che un progetto così utile alla cittadinanza compensi tante altre brutture che, impotenti, siamo costretti a vedere intorno a noi.
Spero che il suo giornale raccolga altre opinioni sul teatro "Julianeo" e che sia possibile aprire un dibattito sulle sue ospitali colonne.

Andrea Barra

Contatti : posta@julianeo.com
I diritti dei contenuti di questo sito appartengono ai rispettivi proprietari