III edizione

Il teatro che non c'è

Pubblicato il 20 ottobre 2011La Nuova Ferrara

AL RIDOTTO DEL TEATRO COMUNALE Julianeo, il teatro che non c'è

Julianeo, un volume dedicato al teatro con caratteristiche davvero particolari, sarà presentato oggi alle 17 al Ridotto del Teatro Comunale. Edito dalla casa editrice Liberty House, il libro è stato voluto dall'architetto ferrarese Flavio Baroni in memoria del figlio Giuliano, scomparso nel 2001 in un incidente stradale.

A seguito di questa tragedia il padre progettò un teatro pubblico e propose all'amministrazione comunaie di costruirlo a proprie spese, ma il progetto non venne approvato. Da questo rifiuto è nata l'idea di un libro per raccontare di quell'opera pensata per la città e mai realizzata, attraverso una raccolta di saggi di artisti, architetti, ricercatori e addetti ai lavori che, a partire dal progetto proposto per il quartiere di via Bologna, riflettono sull'idea di teatro e sul suo ruolo nella collettività.

Al testo di carattere storico che apre il volume, in cui Lucio Scardino - critico d'arte ed editore - ripercorre la storia dei tanti teatri ferraresi che nei secoli sono stati distrutti, mai realizzati o trasformati, il volume accosta i contributi di Andrea Barra, Marta Garimberti, Nicola Giuliano Leone, Letizia Montalbano, Roberto Pazzi, Marino Pedroni, Marco Pilati, Eleonora Rossi, Enrico Stabellini e Carola Susani.

Saranno proprio i diversi autori a illustrare i diversi aspetti del progetto sotto il profilo architettonico e culturale e il diverso e profondo significato che ha assunto per la città nel momento in cui si è trasformato da progetto realizzabile a realtà virtuale. Ingresso libero.

Contatti : posta@julianeo.com
I diritti dei contenuti di questo sito appartengono ai rispettivi proprietari